Comune di Cartignano - Provincia di Cuneo - Piemonte

Percorso di navigazione

Ti Trovi in:   Home » Guida turistica » Arte, luoghi ed edifici di interesse » La Storia dell'Arca di Noè

Stampa Stampa

GUIDA TURISTICA

La Storia dell'Arca di Noè

La Storia dell'Arca di Noè


Questa la storia di Noè.
Noè era uomo giusto e integro tra i suoi contemporanei e camminava con Dio. Noè generò tre figli: Sem, Cam e lafet. Ma la terra era corrotta davanti a Dio e piena di violenza.
Allora Dio disse a Noè: " È venuta per me la fine di ogni uomo: io li distruggerò insieme con la terra. Fatti un'arca di legno di cipresso; dividerai l'arca in scompartimenti e la spalmerai di bitume dentro e fuori. Farai nell'arca un tetto; da un lato metterai la porta dell'arca. La farai a piani: inferiore, medio e superiore.
Ecco io manderò il diluvio. Ma con te io stabilisco la mia alleanza. Entrerai nell'arca tu e con te i tuoi figli, tua moglie e le mogli dei tuoi figli. Di quanto vive introdurrai nell'arca due di ogni specie, per conservarli in vita: siano maschio e femmina".
Noè eseguì tutto; come Dio gli aveva comandato, così egli fece.
Il diluvio durò sulla terra quaranta giorni: le acque crebbero e sollevarono l'arca che si innalzò sulla terra. Le acque divennero poderose e crebbero molto sopra la terra e l'arca galleggiava sulle acque.
Le acque coprirono tutti i monti più alti che sono sotto tutto il cielo. Per ogni essere vivente che si muove sulla terra, uccelli, bestiame e fiere e tutti gli esseri che brulicano sulla terra e tutti gli uomini. Ogni essere che ha un alito di vita nelle narici, cioè quanto era sulla terra asciutta morì. Così fu sterminato ogni essere che era sulla terra: con gli uomini, gli animali domestici, i rettili e gli uccelli del cielo: essi furono sterminati dalla terra e rimase solo Noè e chi stava con lui nell'arca.
Le acque restarono alte sopra la terra centocinquanta giorni.
Dio si ricordò di Noè, di tutte le fiere e di tutti gli animali domestici che erano con lui nell'arca. Dio fece passare un vento sulla terra e le acque si abbassarono. Le fonti dell'abisso e le cateratte del cielo furono chiuse e fu trattenuta la pioggia dal cielo; le acque andarono via via ritirandosi dalla terra. Nel settimo mese, il diciassette del mese, l'arca si posò sui monti dell'Ararat.
Trascorsi quaranta giorni, Noè aprì la finestra che aveva fatta nell'arca e fece uscire una colomba, per vedere se le acque si fossero ritirate; ma la colomba, non trovando dove posare la pianta del piede, tornò a lui nell'arca. Egli attese altri sette giorni e di nuovo fece uscire la colomba dall'arca e la colomba tornò a lui sul far della sera; ecco, essa aveva nel becco un ramoscello di ulivo. Noè comprese che le acque si erano ritirate dalla terra.
Dio ordinò a Noè: "Esci dall'arca tu e tua moglie, i tuoi figli e le mogli dei tuoi figli con te. Tutti gli animali d'ogni specie che hai con te, uccelli, bestiame e tutti i rettili che strisciano sulla terra, falli uscire con te, perchè possano diffondersi sulla terra, siano fecondi e si moltiplichino su di essa". Noè uscì con i figli, la moglie e le mogli dei figli. Tutti i viventi e tutto il bestiame e tutti gli uccelli e tutti i rettili che strisciano sulla terra, secondo la loro specie, uscirono dall'arca. Allora Noè edificò un altare al Signore; prese ogni sorta di animali mondi e di uccelli mondi e offrì olocausti sull'altare.

Foto Enrico Collo





Arte, luoghi ed edifici di interesse
Eventi e manifestazioni principali
Sentieri
Dove mangiare e dormire
   

Calendario eventi


 

Riferimenti del comune e Menu rapido


Comune di Cartignano, Via Paschero 24/a
12020 Cartignano (CN) - Telefono: 0171.900259 Fax: 0171.900800
P.Iva: 00513830042
E-mail: cartignano@ruparpiemonte.it   E-mail certificata: segretariocomunale.cartignano@cert.ruparpiemonte.it